Concorso di Idee
- Demanio Marittimo.km-278

Selezione di idee per l’allestimento dello spazio pubblico Demanio Marittimo - XIV edizione

Articolo letto da 334 persone


Oggetto della selezione è la progettazione dell’allestimento dello spazio pubblico che accoglierà la XII edizione di “Demanio Marittimo – Km 278”. L’area di progetto è la porzione di spiaggia del Lungomare Italia a Marzocca di Senigallia, un’area di circa 100 mt di larghezza e profonda circa 50 mt dal marciapiede alla linea di battigia, che ha come elemento di riferimento l’edicola votiva dedicata alla Madonna del pescatore, davanti al celebre ristorante “La Madonnina del pescatore”.

Introduzione
Demanio marittimo – Km 278 è un’iniziativa promossa da MAPPE, con la collaborazione del MAXXI, Museo delle Arti del XXI secolo, del Comune di Senigallia e con il supporto di un’ampia rete di imprese, istituzioni e associazioni culturali. Demanio Marittimo – Km 278 nasce dal desiderio di sovrapporre per una notte le voci della cultura creativa e progettuale marchigiana con i temi globalmente più interessanti e attuali dell’architettura e delle arti. Per realizzare questo incontro tra le Marche e il mondo sono stati scelti alcuni elementi essenziali. Il primo è il luogo, la spiaggia, un ambito geografico che meglio di ogni altro rappresenta la concezione contemporanea dello spazio pubblico: temporaneo, duttile e inclusivo, mutante dal giorno alla notte, allo stesso tempo generico e tematico, tradizionale e inedito. Altro elemento cruciale è l’approccio multidisciplinare dei linguaggi e delle culture, declinato per favorire il dialogo incrociato tra confini e discipline e offrire spazio anche e soprattutto alle generazioni emergenti e alle posizioni più innovative.

Soggetto promotore
Il soggetto promotore è MAPPE, protagonista della cultura del territorio legata al progetto contemporaneo, che ha costruito la sua autorevolezza e reputazione sulla lunga esperienza di Progetti – AN, progetto editoriale voluto nel 1997 dall’imprenditore Vittorio Gagliardini. MAPPE valorizza la qualità architettonica del paesaggio marchigiano, racconta i processi che attraversano la filiera del progetto, fatta di istituzioni, imprese, reti professionali e culturali, università. MAPPE è un nodo, l’HUB di una complessa e articolata infrastruttura di relazioni tra pubblico e privati, è un network di reti locali, nazionali e internazionali.

Partnership
Il contest per l’allestimento dello spazio pubblico della spiaggia coinvolge, ogni anno, una scuola di architettura scelta nel network internazionale di MAPPE. Partner di questa edizione di DMKM278 è la Scuola di Ateneo di Architettura e Design “Eduardo Vittoria” dell’Università di Camerino.

Deadline: 24 maggio 2024, ore 13:00
Realizzazione: 19 luglio 2024

Promotore:
MAPPE – GAGLIARDINI EDITORE
Loc. Sant’Apollinare, 60030 Monte Roberto (AN)
www.mappelab.it
www.gagliardini.it

Partner:
UNICAM – SAAD
Scuola di Ateneo Architettura e Design “Eduardo Vittoria”, Ascoli Piceno Viale della Rimembranza n. 9, Ascoli Piceno 63100
www.saad.unicam.it

LUNGO MARE ITALIA
Lungomare Italia, 11 – 60019 Marzocca, AN
GOOGLE MAPS

Oggetto della selezione d’idee

Oggetto della selezione è la progettazione dell’allestimento dello spazio pubblico che accoglierà la XII edizione di “Demanio Marittimo – Km 278”. L’area di progetto è la porzione di spiaggia del Lungomare Italia a Marzocca di Senigallia, un’area di circa 100 mt di larghezza e profonda circa 50 mt dal marciapiede alla linea di battigia, che ha come elemento di riferimento l’edicola votiva dedicata alla Madonna del pescatore, davanti al celebre ristorante “La Madonnina del pescatore”.

Il progetto di allestimento dovrà prevedere aree tematiche adatte ad ospitare tutte le iniziative previste per la manifestazione. È necessario che le aree tematiche siano attrezzate con opportune dotazioni tecniche e dispositivi idonei al corretto svolgimento delle attività previste. Durante l’evento saranno organizzati workshop e tavoli di lavoro che proseguiranno lungo l’arco dell’anno coinvolgendo istituzioni, enti di formazione del territorio, interlocutori esperti sia nazionali sia internazionali. Sarà quindi necessario allestire aree destinate allo svolgimento di queste attività.

È consentito ai progettisti proporre di integrare tutte le aree in un unico elemento/spazio o prevedere l’uso di elementi/spazi diversi. Spetta inoltre ai progettisti dare indicazioni specifiche sui materiali da utilizzare e sulla collocazione di elementi primari di comunicazione che coinvolgano la strada. L’ente banditore si riserva il diritto di replicare parte dell’allestimento – l’elemento ritenuto più iconico e rappresentativo – per altre tappe marchigiane/adriatiche. Intenzione dell’ente banditore è conservare i frammenti degli allestimenti realizzati nella sede dell’azienda Gagliardini per costruire un parco delle icone, memoria stabile dell’iniziativa e luogo riconosciuto per le successive attività culturali.

In particolare l’area talks deve garantire:

  1. la possibilità di ospitare dibattiti, relazioni e presentazioni garantendo la compresenza di più persone su un/a palco/pedana;
  2. la proiezione di immagini e video su una superficie rigida di proiezione;
  3. la possibilità di installare un adeguato sistema di amplificazione e di illuminazione per il palco/pedana;
  4. un sistema di sedute per una platea di minimo 100 ascoltatori.

L’area video/talks 2 deve prevedere:

  1. la possibilità di ospitare dibattiti, relazioni e presentazioni garantendo la compresenza di più persone su un/a palco/pedana;
  2. la proiezione di immagini e video su una superficie rigida di proiezione;
  3. la possibilità di installare un adeguato sistema di amplificazione e di illuminazione per il palco/pedana;
  4. un sistema di sedute per una platea di minimo 100 ascoltatori.

La area workshop deve prevedere:

  1. 1.tavoli e sedute fisse e/o mobili e un adeguato desk space;
  2. la possibilità di ricaricare computer, tablet e smartphone (una presa elettrica per postazione);
  3. un sistema di illuminazione adeguato;
  4. l’eventuale possibilità di ancorare al desk gli apparecchi tecnologici degli ospiti.

L’area Mappe/bookshop dovrà:

  1. garantire l’esposizione e la presentazione e distribuzione della rivista;
  2. garantire lo stoccaggio di libri, la consultazione e l’eventuale vendita;
  3. assicurare la sistemazione delle attrezzature per la presentazione dei partner e i dispositivi di amplificazione.

L’area degustazione dovrà:

  1. garantire la somministrazione di cibo e bevande;
  2. garantire la conservazione del cibo somministrato;
  3. garantire il servizio del cibo e delle bevande.

L’area mostre dovrà:

  1. assicurare la corretta sistemazione e illuminazione delle tavole dei 5 progetti selezionati;
  2. garantire uno spazio adeguato per la mostra degli esiti del workshop MARZOCCA RELAB;
  3. prevedere la possibilità di esporre materiali promozionali degli sponsor;
  4. prevedere spazi adeguati per la realizzazione di performance artistiche o opere d’arte site-specific.

Si lascia ai progettisti la possibilità di proporre soluzioni alternative e dare indicazioni complementari che permettano di rispondere
alle esigenze del programma interpretando in modo innovativo il tema progettuale.

Obiettivi della selezione

Gli obiettivi del concorso sono:

  • raccogliere proposte progettuali capaci di rispondere in modo adeguato al programma definito per la manifestazione;
  • stimolare la riflessione sul tema della spiaggia come spazio pubblico contemporaneo;
  • interpretare il tema dell’allestimento temporaneo come opportunità di sperimentazione architettonica;
  • dare l’opportunità a giovani progettisti di realizzare un’installazione temporanea;
  • coinvolgere il mondo delle imprese artigianali e della comunicazione, le associazioni di categoria e gli enti che a vario titolo prenderanno parte al concorso e alla manifestazione;
  • presentare durante la manifestazione la selezione dei 5 progetti ritenuti migliori e garantire al vincitore la realizzazione della sua proposta di allestimento.
Linee guida del progetto

L’allestimento dovrà rispondere ai seguenti requisiti:

  • trasmettere un messaggio di creatività e innovazione;
  • rispondere a tutte le esigenze dettate dal programma dell’evento;
  • prevedere un elevato grado di affollamento;
  • garantire la produzione e la somministrazione di prodotti street food;
  • permettere la corretta realizzazione di performance artistiche e opere d’arte site-specific;
  • prevedere un adeguato sistema di illuminazione;
  • essere realizzato con materiali facilmente reperibili (il legno è preferibile vista la facile reperibilità da parte dell’azienda Gagliardini);
  • rispondere a requisiti impliciti di semplicità costruttiva;
  • presentare un costo complessivo non superiore a 40.000 Euro + IVA di legge.
Modalità e termini di presentazione delle proposte

Entro le ore 13.00 di lunedì 24 maggio 2024 i concorrenti dovranno far pervenire una mail all’indirizzo di posta elettronica concorsi@dmkm278.it indicando in oggetto: “Selezione di idee – Demanio Marittimo – Km 278 – XIV edizione”. La mail dovrà avere in allegato tutti i materiali richiesti per la partecipazione alla selezione. Gli allegati non devono avere dimensione complessiva superiore a 20Mb. Farà fede la data di ricezione.

I materiali richiesti sono:

  • N° 1 TAVOLA “MANIFESTO” in formato UNI A1 (cm 84,00 x 59,4) verticale. La tavola dovrà contenere il planivolumetrico in scala libera, almeno un’immagine tridimensionale e tutte le rappresentazioni ritenute necessarie per la comprensione del progetto.
  • BOOK A3 (orizzontale) in formato pdf ad alta risoluzione. Il book, di massimo 7 pagine copertina compresa, dovrà contenere la relazione illustrativa del progetto, massimo 1000 battute spazi compresi. La relazione dovrà descrivere le motivazioni, le caratteristiche e i materiali del progetto e qualunque altra descrizione utile alla valutazione della Giuria secondo i criteri presentati nelle linee guida. Il book potrà inoltre contenere schizzi, schemi progettuali, disegni di dettaglio e immagini tridimensionali. Dovranno essere indicati con precisione i dati anagrafici e la Scuola di provenienza del progettista concorrente ovvero i dati e la Scuola di provenienza di tutti i partecipanti del gruppo di progettazione. L’impaginazione del book è libera.
  • N° 1 cartella in formato .zip contenente il file in formato .doc del solo testo della relazione, i file in formato .pdf in alta qualità (300 dpi) e in bassa qualità (72 dpi ottimizzati per il web) della TAVOLA MANIFESTO e del BOOK A3.
Commissione giudicatrice
  • Massimo Olivetti, sindaco del Comune di Senigallia (o un suo delegato);
  • Mario Gagliardini, editore di MAPPE;
  • Margherita Guccione, coordinatrice progetto GRANDE MAXXI;
  • Massimo Sargolini, Direttore SAAD, Ascoli Piceno;
  • Cristiana Colli, responsabile delle relazioni culturali e istituzionali di MAPPE, ideatrice e curatrice di “DM – Km 278”;
  • Pippo Ciorra, senior curator del MAXXI Architettura, ideatore e curatore di “DM – Km 278”;
  • Emanuele Marcotullio, architetto responsabile del coordinamento tecnico dell’allestimento.

Quesiti:
Quesiti e richieste di chiarimento dovranno pervenire entro il 17 Aprile 2024, per posta elettronica, alla mail concorsi@dmkm278.it.

Esito del concorso:
Il risultato sarà comunicato ai progettisti delle 5 proposte selezionate per posta elettronica entro venerdì 31 Maggio 2024. Il soggetto promotore s’impegna a realizzare il progetto primo classificato in occasione della III edizione di “Demanio Marittimo – Km 278”, con mezzi propri o in accordo con eventuali sponsor dell’iniziativa. Il progettista s’impegna a realizzare il proprio progetto in accordo con il soggetto promotore e concordando con il coordinamento tecnico le specifiche e le eventuali modifiche necessarie per la costruzione e la buona funzionalità dello spazio. I primi 5 progetti classificati saranno presentati durante la manifestazione, nell’area mostre individuata dalla proposta progettuale risultata vincente.

Restituzione dei progetti:

Tutti i materiali inviati non saranno restituiti agli autori, che ne conservano la proprietà intellettuale. Partecipando alla consultazione i progettisti si rendono disponibili a cedere il materiale del proprio progetto per eventuali pubblicazioni e ne autorizzano l’uso al fine di allestire la mostra dei progetti durante la manifestazione.

Articoli Correlati


link to page

Intervista

Benvenuto

di Cristiana Colli

link to page

Architettura

- Riqualificazione urbana
L’identità ritrovata
link to page

Architettura

- Tesi
Tre tesi per Santa Fe
link to page

Architettura

- Tesi
Rinascita di un quartiere razionalista
link to page

Racconti

Senigallia-Rio de Janeiro andata e ritorno

di Luca Di Lorenzo Latini

link to page

Architettura

- Verde
I magnifici 7

di Franco Panzini

link to page

Arte / Culture

La nuova Biblioteca Mozzi Borgetti

di Federica Ciavattini

link to page

Città

Fabriano dal distretto industriale alla città creativa

di Vittorio Salmoni

link to page

Arte

- Arte / Cultura
Interni

di Davide Quadrio

link to page

Architettura

- Nuove architetture
CHIP
link to page

Workshop

- Marzocca Re-Lab
1° Urban workshop

di Cristiana Colli

link to page

Architettura

- Ristrutturazioni
Un cantiere di refitting per grandi yacht

Vuoi entrare nella nostra Community?